Avrage B2B Publishing

Hi, what are you looking for?

Food

Carmelina, un angolo di Costiera a Milano: inaugurata la terrazza in via Thaon De Revel

carmelina milano

Il progetto di Carmelina prende vita dalla mente e dalla passione di Nanni Arbellini, un imprenditore esperto che ha già ottenuto grande successo con i suoi marchi Pizzium, dedicato alla pizza napoletana con un tocco regionale, Crocca, specializzato in una pizza sottile e croccante degli anni ’70, e Gelsomina, una pasticceria contemporanea che richiama i sapori e i profumi del Sud Italia.
“Essendo un vero napoletano, ho sempre sognato di aprire un ristorante chiamato con il nome di mia madre”, racconta Nanni Arbellini, “e a Milano mancava un luogo in cui ci si potesse sentire un po’ come sulla Riviera, gustando i piatti tradizionali della cucina campana, a cui sono profondamente legato. È il territorio in cui sono nato e cresciuto, un luogo del cuore e dell’anima in cui torno sempre volentieri per ritrovare le mie radici, soprattutto nella zona di Nerano: una piccola perla incastonata in una posizione unica con il suo mare cristallino, le sue splendide spiagge, la lussureggiante natura e i ristoranti che offrono autentica cucina locale”.

Dalla Costiera Amalfitana a Milano

Nel 2019, il primo locale Carmelina ha aperto i suoi battenti in via Cadore a Milano. Si tratta di una “trattoria” dall’atmosfera calda e partenopea, caratterizzata dai toni marini del blu, dell’azzurro e del bianco, con un tocco di giallo, simbolo del sole e dei limoni di Amalfi, che adornano le pareti. L’ambiente è allegro, colorato e accogliente, facendosi sentire come a casa propria, con piatti di ceramica di Vietri sul Mare, decorati a mano e personalizzati con la scritta Carmelina, richiamando l’arredamento delle autentiche osterie di un tempo. Il servizio è giovane, sorridente, gentile e veloce, completando l’atmosfera familiare e gioiosa che fa sentire gli ospiti a proprio agio. Il successo di questa prima apertura è stato seguito da un secondo locale in via Thaon De Revel, nella zona di Isola a Milano, nell’autunno del 2020, e l’ultimo arrivato nel centro storico di Brescia nel 2022. La novità della primavera 2023 è l’apertura della terrazza in via Thaon De Revel, un’oasi di relax spaziosa e ariosa, con piante e fiori, che trasporta lontano dal trambusto della città, creando un’atmosfera sospesa che fa sentire come in vacanza al mare.
In pochi anni, Carmelina si è affermata come una meta imperdibile per gli amanti della cucina autentica della Costiera Amalfitana, offrendo un viaggio evocativo e sensoriale tra i profumi e i sapori della terra e del mare, in grado di emozionare e far sentire come in famiglia, lasciando tutto il resto fuori. È semplicemente un luogo dove stare bene.

Un menu che celebra la tradizione napoletana in tavola

Il menu di Carmelina è ampio e variegato, proponendo i piatti tipici della tradizione napoletana, quelli che non mancano mai sulle tavole delle famiglie partenopee e che si trovano abitualmente nei ristoranti della Costiera, ma con una rilettura contemporanea, con particolare attenzione alle materie prime, all’estetica e alla presentazione. Gli ingredienti sono frutto di una scrupolosa ricerca tra piccoli produttori e artigiani rigorosamente italiani, per celebrare l’importanza e la bontà dei prodotti del territorio. Il menu viene aggiornato due volte l’anno, in estate e in inverno, rispettando sempre la stagionalità delle materie prime, ma mantenendo alcuni capisaldi, piatti immancabili e molto richiesti dalla clientela.

Tra gli antipasti spiccano i deliziosi “Sfizi”, piatti simbolo della tradizione campana, come il Fiore di zucca ripieno di ricotta di bufala e la Montanarina con passata di pomodoro, basilico e parmigiano. Inoltre, ci sono le classiche Frittatine e la Mozzarella in carrozza. Per completare l’offerta, ci sono bruschette di vario tipo e altre proposte come la Parmigiana di melanzane, lo Sauté di vongole con crostini e le Alici marinate.

Le portate principali, sia di mare che di terra, raccontano i grandi classici della cucina partenopea. Tra i primi piatti, non possono mancare gli Spaghetti alla Nerano, gli Scialatielli ai frutti di mare, la Calamarata partenopea, gli Spaghetti con vongole veraci e pane croccante aromatizzato e i Paccheri alla positanese. Per quanto riguarda i secondi piatti, ci sono le Polpette di manzo al sugo, il Polpo croccante con cicorie spadellate, stracciatella di bufala e pomodorini semisecchi, il Calamaro ripieno e la Frittura di gamberi e calamari.

Naturalmente, la pizza occupa un posto di rilievo nel menu. Viene realizzata con ingredienti di alta qualità, selezionati con cura tra piccoli produttori e artigiani italiani. Tra le pizze più apprezzate ci sono la Capri, con salsa di pomodorini gialli, burrata pugliese, tarallo sbriciolato, olive, olio extravergine d’oliva e basilico, e la Neranese, con fior di latte, crema di zucchine, fiori di zucca, zucchine, olio extravergine d’oliva e basilico. Oltre alle classiche Margherita e Bufala, ci sono anche creazioni originali dal tocco gourmet come la Rustica, con provola, salsiccia di maialino rosa, patate al forno, rosmarino, olio extravergine d’oliva e basilico, e la Tonnarella, con fior di latte, pomodorini gialli, tonno, cipolla caramellata, olio extravergine d’oliva e basilico.

Per accompagnare i piatti, c’è una vasta selezione di vini che valorizzano i vitigni campani, come la Falanghina, il Fiano, l’Aglianico e il Greco. Inoltre, sono disponibili spumanti, birre e bevande analcoliche per soddisfare ogni gusto e preferenza.

Per concludere in dolcezza, Carmelina propone alcune selezionate specialità del territorio, come la Torta Caprese, la Delizia al limone e la Torta ricotta e pere.

.

Nanni Arbellini: dalla pizza alla cucina partenopea di Carmelina

Nanni Arbellini è un imprenditore di grande esperienza nel settore della pizza e della ristorazione. Nel 2016, insieme agli imprenditori Stefano Saturnino e Ilaria Puddu, ha ideato il format Pizzium, il primo di una serie di progetti, locali e successi. Questa esperienza gli ha permesso di contribuire alla creazione di diversi brand e concept nel settore del food retail, spaziando dalla pizza con Pizzium e Crocca, alla pasticceria con Gelsomina, fino a ideare progetti personali come Carmelina e Felicetta.

Pizzium, che conta oggi oltre 40 punti vendita in tutta Italia, ha rivoluzionato la tradizionale pizza napoletana, offrendo un’esperienza unica attraverso l’utilizzo di ingredienti di alta qualità provenienti dalle diverse regioni italiane, per offrire un viaggio gastronomico lungo tutta la Penisola.

Crocca, aperta nel 2020 a Milano, propone una pizza completamente diversa, sottile e croccante, che è diventata molto amata dai milanesi. Oltre a Milano, Crocca è presente anche a Brescia, Torino (con un secondo locale in arrivo il 10 giugno) e Gallarate (VA).

Gelsomina è diventata un punto di riferimento nel campo della pasticceria. Fondata a Milano nel 2018, Gelsomina racconta i sapori della tradizione del Sud Italia. Con due indirizzi in città, offre una vasta selezione di dolci, tra cui l’iconico maritozzo, e salati, in un ambiente curato nei minimi dettagli, con arredi retrò e un’atmosfera mediterranea.

Il più recente progetto di Nanni Arbellini è Felicetta, aperto a marzo 2023. Felicetta è un angolo di Parigi a Milano, un locale elegante e accogliente che unisce caffetteria, bistrot e pasticceria. Qui è possibile gustare piatti della tradizione italiana, insieme a reinterpretazioni originali, sia dolci che salate.

-
-

Potrebbero interessarti

Acqua e bevande

Sibeg Coca-Cola: Intesa Sanpaolo e SACE investono 10 milioni per lo sviluppo sostenibile.

Acqua e bevande

Un omaggio dedicato alla Città Eterna: Ferrarelle Società Benefit celebra Roma con il lancio di una nuova bottiglia d’acqua. La Limited Edition dal nome...

Carne

Burger King e Giotto Calendoli presentano Sheriff Burger, il panino del West.

Mercato

Citterio torna al SIAL di Parigii: espansione nei mercati di Francia e Germania.

-