Avrage B2B Publishing

Hi, what are you looking for?

Food

Stoccafisso e baccalà Norvegesi: dall’Out of Home ai Ready to Eat

La trasformazione del consumo per stoccafisso e baccalà norvegesi.

Stoccafisso e baccalà norvegesi, riconosciuti come sani, gustosi e sostenibili, sono sempre presenti sulle tavole degli italiani, in vari modi.

L’analisi

In occasione dell’annuale seminario su stoccafisso e baccalà Norvegese organizzato dal Norwegian Seafood Council – tenutosi lo scorso 22 maggio presso l’Eurostars Hotel Excelsior a Napoli – con un saluto iniziale dell’ambasciatore della Reale Ambasciata di Norvegia, Johan Vibe, alla presenza dei rappresentanti dell’industria, del settore retail e HoReCa del mercato ittico, sono stati illustrati i trend di mercato dello stoccafisso e del baccalà in Italia, le prospettive future del settore e le nuove abitudini dei consumatori italiani.

È un vero piacere per me essere qui con tutti voi per l’annuale seminario su stoccafisso e baccalà norvegesi, due delle nostre più grandi eccellenze” – ha dichiarato l’Ambasciatore della Reale Ambasciata di Norvegia. “Un’occasione per celebrare i rapporti di lunga data tra i produttori norvegesi e gli importatori italiani e approfondire gli scenari futuri che vedono la necessità di unire una tradizione centenaria e l’esigenza continua di adattarci alle nuove abitudini di consumo”.

L’Italia si conferma il mercato più importante per lo stoccafisso Norvegese e uno dei mercati principali per il baccalà: il consumatore italiano riconosce infatti i due prodotti ittici norvegesi come sani, gustosi e sostenibili, soprattutto nelle regioni del Nord Italia come Liguria e Veneto.

Dai dati presentati della ricerca NielsenIQ – che fanno riferimento a stoccafisso e baccalà a peso fisso – si evince come nel 2023 lo stoccafisso abbia registrato un aumento sia per quanto riguarda il valore delle vendite (+18%) sia al volume (+ 11,1%)** rispetto al 2022, aumento confermato da un maggior numero di consumatori soprattutto in Liguria e Sicilia e guidato principalmente da due fattori, tradizione e cultura dello stoccafisso, insieme ai benefici per la salute e al gusto inconfondibile.

In questo contesto se guardiamo al futuro, sicuramente la preparazione, intesa come idee di ricette semplici oppure proposte di prodotti pronti al consumo, possono diventare gli strumenti fondamentali per trainare la crescita di questi prodotti ittici norvegesi.” ha affermato Andrea Succi, Sales and Marketing Advanced Analytics Leader di NielsenIQ.

Nel corso del seminario è stato inoltre presentato lo scenario economico internazionale con la forte inflazione che sta influenzando i consumi degli italiani, presente già nel corso del 2023. In particolare, è emerso come l’aumento dei prezzi sia una delle principali preoccupazioni già da oltre un anno per gli italiani e che la situazione finanziaria dei cittadini influenzi il modo in cui il consumatore sceglie le proprie esperienze fuori casa. È, allo stesso tempo, emerso anche come, dagli ultimi mesi del 2023 e all’inizio del 2024, stia crescendo l’ottimismo sulle aspettative future: i consumatori hanno ormai accettato il nuovo contesto, adattandosi all’aumento dei prezzi in base alle proprie necessità.

.

In merito alle abitudini “fuori casa” degli italiani, si rileva infatti che la maggior parte delle persone può ancora permettersi di mangiare in bar e ristoranti cambiando però le proprie abitudini (65%), il 30% continua a scegliere esperienza fuori casa come sempre, mentre solo il 5% non ne ha più la possibilità.*** In questo contesto,il consumo di prodotti ittici fuori casa – in particolare per baccalà e stoccafisso – ha registrato una performance positiva, soprattutto nel sud Italia, e rappresenta il 7% del totale del pesce servito nel 2023*.

Nell’ottica delle dinamiche di consumo fuori casa, gli italiani sono sempre più alla ricerca di esperienze e novità gratificanti: il 65% dei consumatori italiani dichiara di mangiare fuori casa ciò che non è in grado di cucinare a casa, mentre il 38%, dovendo selezionare i momenti in cui andare al ristorante, è alla ricerca di nuove esperienze***. Inoltre, nelle esperienze OOH i consumatori ricercano valori come sostenibilità (il 52% è più fedele a ristoranti che hanno un approccio sostenibile), benessere (il 72% ricerca prodotti sani e una proposta allo stesso tempo innovativa), inclusione (il 64% seleziona ristoranti inclusivi nei confronti dei consumatori che hanno esigenze alimentari particolari) e infine identità (il 57% vuole conoscere il brand e i valori dei prodotti utilizzati nei ristoranti).

Oggi si sta definendo una nuova concezione di esperienza, i consumatori desiderano prendersi cura di sé e degli altri ricercando il benessere attraverso comportamenti sostenibili, stili di vita sani e inclusione. Questo ci porta ad avere un nuovo format, quello che Matteo Figura chiama “Care Casual, ovvero quel luogo in grado di prendersi cura del pianeta, delle persone e di tutti i consumatori con esigenze specifiche.” ha affermato Linda Moreschi, Senior Manager Circana.

In quest’ottica i consumatori italiani, seguendo dinamiche di acquisto legate al benessere, riconoscono baccalà e stoccafisso Norvegesi come prodotti sani e sostenibili, apprezzando le loro proprietà nutritive: ricchi di proteine, di vitamina D e del gruppo B, e di minerali come il ferro, sono perfetti per seguire un’alimentazione corretta e sana.

Inoltre, vengono riconosciuti anche come prodotti innovativi: in questi ultimi dieci anni infatti sono state trovate nuove modalità per rendere lo stoccafisso e il baccalà più facilmente accessibili allo stile di vita frenetico di oggi, ai nuovi gusti e alle nuove tendenze: grande spazio infatti oggi viene dedicato ai prodotti ready to cook, che si evolveranno ulteriormente verso il ready to eat, con formati diversi, magari dedicati anche ai bambini oppure che richiamano la tradizione, ma che allo stesso tempo possono essere consumati velocemente durante la pausa pranzo.

Infine, un aspetto imprescindibile per il cliente, sempre più attento e sensibile, sono le informazioni riportate sul packaging, da quelle nutrizionali a quelle legate alle origini, il rispetto dei criteri di sostenibilità e i processi in cui vengono prodotti.

E proprio grazie al marchio “Seafood from Norway” che rappresenta il simbolo di origine di tutti i prodotti ittici norvegesi sia pescati che allevati in maniera sostenibile nelle acque fredde e limpide della Norvegia, per ogni consumatore è facile acquistare prodotti sicuri e di qualità.

Il nostro principale obiettivo, come Norwegian Seafood Council, è da sempre quello di promuovere la cultura del pesce norvegese in Italia. Stiamo puntando molto sulle qualità dei nostri prodotti, baccalà e stoccafisso, fornendo idee educative e informazioni sulla sostenibilità della pesca e processi di produzioni, evidenziando la loro versatilità in cucina e i loro benefici. Questo ci permette di superare quelle barriere che possono nascere al momento dell’acquisto e accrescere la fiducia dei consumatori verso i nostri prodotti” conclude Tom-Jørgen Gangsø, Direttore Italia del Norwegian Seafood Council.

.
-
-

Potrebbero interessarti

Acqua e bevande

Sibeg Coca-Cola: Intesa Sanpaolo e SACE investono 10 milioni per lo sviluppo sostenibile.

Acqua e bevande

Un omaggio dedicato alla Città Eterna: Ferrarelle Società Benefit celebra Roma con il lancio di una nuova bottiglia d’acqua. La Limited Edition dal nome...

Carne

Burger King e Giotto Calendoli presentano Sheriff Burger, il panino del West.

Mercato

Citterio torna al SIAL di Parigii: espansione nei mercati di Francia e Germania.

-